RC AUTO, INDICATORI TECNICI AL 30 GIUGNO 2017


Attraverso l’ultima uscita di ANIA Trends, newsletter periodica del proprio Ufficio Studi, l’Associazione delle imprese assicurative ha diffuso i risultati dei principali indicatori tecnici del ramo Rc Auto relativi al primo semestre del 2017, ottenuti sulla base di una statistica trimestrale a cui ha aderito la quasi totalità delle imprese.

Nei primi sei mesi del 2017, la frequenza dei sinistri accaduti (escludendo i sinistri che vengono denunciati tardivamente) risulta in lieve aumento (+0,9%), raggiungendo un valore pari a 5,65% (5,6% nel 2016).

 

 

 

 

 

Fonte: ANIA, Statistica trimestrale Rc Auto – giugno 2017

Escludendo il settore delle autovetture ad uso privato, che mostra una frequenza sostanzialmente invariata (6,14%) rispetto al primo semestre del 2016, per le altre tipologie di veicoli l’indicatore tecnico è risultato invece in aumento. In particolare, segnalano da ANIA, è il settore dei motoveicoli quello che segna l’incremento più elevato (+7,3%), con una frequenza sinistri che raggiunge nei primi sei mesi del 2017 il valore del 3,13%. Anche per gli autocarri si rileva un aumento del 3,5%, con un valore della frequenza sinistri pari a 5,86%.

Il costo medio dei sinistri accaduti e liquidati nel primo semestre del 2017 (cosiddetti “sinistri gestiti di generazione corrente”) è stato pari a 1.558 Euro, con un incremento dell’1,3% rispetto al 2016.

Fonte: ANIA, Statistica trimestrale Rc Auto – giugno 2017

L’indicatore, scrive ancora l’Associazione, è risultato in aumento per tutte le principali tipologie di veicoli. In particolare è il settore delle autovetture quello che ha fatto registrare l’incremento più elevato (+1,6%), mentre l’importo medio liquidato degli autocarri e dei motoveicoli ha segnato un rialzo dello 0,3%.

Intermedia Channel