Spesso si tende a scambiare il contratto assicurativo con l’essere protetti davvero. È un errore che può costare molto caro, ma frequente. Non è sufficiente firmare una polizza assicurativa, ma è necessario conoscerne il contenuto.
Se non si ha la copertura adeguata, infatti, si rischia di pagare per dei servizi che non sono utili o che non rispondono alle nostre esigenze.
Spesso si ha la tentazione di ricercare l’assicurazione dell’auto con lo sconto maggiore. È un errore che può costare molto caro, visto che ogni 4 secondi in Italia avviene un incidente sulle strade. I danni a persone e cose ammontano a miliardi di euro ogni anno: mediamente, quando c’è almeno un ferito, bisogna risarcire più di 40.000 €.
E se non si ha la copertura adeguata all’uso che si fa dell’autovettura, si rischia di sborsarli di tasca propria.
Le ricerche psicologiche più accreditate dimostrano che tendiamo a sottostimare i rischi:
ci preoccupiamo molto di avvenimenti che possono accadere raramente (la caduta di un aereo)
e, al contrario, sottovalutiamo i pericoli che minacciano la vita di tutti i giorni
(incidenti domestici o stradali).
Una bassa consapevolezza può aumentare i rischi personali, anche di ingenti perdite
di denaro, collegati proprio ad eventi economicamente dannosi.

Fitch migliora il rating di Vittoria Assicurazioni

La compagnia conquista un giudizio positive nelle aree IFS e IDR aggiudicandosi rispettivamente un “A” (strong) e “A-” Cesare Caldarelli, CEO di Vittoria Assicurazioni Fitch migliora il rating di Vittoria Assicurazioni sia per […]